Abitudini del cane: come crearle per non finire nella monotonia e far sviluppare la sua autostima. Scopri i nostri consigli.

Abitudini del cane: sono davvero necessarie?

Febbraio 19, 2024 By Silvia Marini 0

Ciao, ti do il benvenuto nel blog Le Zampe di Fido, la community cinofila a 360 gradi per prenderti cura del tuo cane in ogni suo aaspetto.

Con l’articolo di  oggi ho il piacere di intervistare Claudia Pintus, istruttrice cinofilia, per discutere di un argomento che tocca da vicino la vita dei nostri amici a quattro zampe: la routine.

Intervista a Claudia Pintus: le abitudini nel mondo dei cani, tra benessere e flessibilità

Claudia, la prima domanda che ti faccio, quindi è: il cane deve avere delle abitudini per creare una propria routine giornaliera?

Claudia Pintus: Grazie, Silvia per avermi scelta per la tua intervista. Questa domanda sembra semplice, ma in realtà nasconde diverse sfaccettature. In generale, possiamo affermare che sì, le abitudini sono benefiche per i cani. Sono creature abitudinarie, proprio come noi umani, e traggono sicurezza e comfort da una routine ben definita. Questo aspetto è particolarmente vero per i cani ansiosi, ai quali delle abitudini quotidiane stabili possono fornire un senso di controllo e prevedibilità.

Quindi, una routine con i propri cani in casa può essere vista come qualcosa di positivo. Mi viene da pensare anche all’associazione tra cani e bambini. Spesso mi si dice che mia figlia Elide debba avere una routine per essere serena e saper cosa aspettarsi durante la giornata. Ma proprio come un bambino che deve fare esperienze diverse, non si rischia poi di cadere nella rigidità? Di avere pochi stimoli?

Ormai, faccio sempre il paragone tra bambini e cani, anche se so che non è così scontato, sicuramente.

Claudia Pintus: Esattamente. Sì, diciamo che cani e bambini su questo aspetto sono simili. Ovvio, con delle differenze. Mi spiego meglio. Dare delle abitudini ai cani non devono trasformarsi in rigidità, per l’appunto.

È importante ricordare che, come sottolineano le neuroscienze, ciò che non viene stimolato tende a perdere efficienza, compresi i circuiti neurali. I cani, come noi, crescono e si arricchiscono attraverso nuove esperienze. L’apprendimento, che avviene attraverso l’esplorazione e le nuove attività, rende il cane più flessibile e aperto alle novità.

Abitudini del cane: perché crearle e come fare? Segui i nostri consigli.

Ecco i pratici consigli sulle abitudini per cani da parte di Claudia Pintus

Quindi, come possiamo mantenere la giusta bilancia tra routine e novità nella vita dei nostri cani?

Nessuno di noi (credo lettori compresi) vuole far annoiare il proprio cane e vuole lasciarlo in un ambiente povero di stimoli. Come possiamo fare quindi per renderlo sempre appagato, creando sempre momenti in cui il nostro cane sa perfettamente cosa accadrà?

Claudia Pintus: È fondamentale avere delle linee guida per la giornata, ma introducendo piccole variazioni. Per esempio, variare gli orari dei pasti entro certi limiti può insegnare al cane a gestire piccole variazioni senza stress. Una volta possiamo dargli la sua pappa alle 20.00; un’altra volta alle 20.30. Una mezz’ora di certo non lo ucciderà, ma gli creerà quell’aspettativa positiva che gli consentirà di rimanere sempre flessibile.

Inoltre, per dare quel “brivido” di novità alla relazione del binomio e far divertire il nostro peloso, si potrebbe scegliere un giorno a settimana per dedicare del tempo a esperienze nuove, per contribuire a stimolare tutte le aree di apprendimento: sociale, cognitiva e motoria. Questo non solo previene la monotonia, ma aiuta il cane a sviluppare maggiore flessibilità e nuove competenze.

crea delle routine al tuo cane in base ai pasti consigliati.

Un approccio davvero interessante, quello del giusto bilanciamento tra routine e stimoli sempre freschi e nuovi. Per i nostri lettori che vogliono approfondire questi temi, hai qualche consiglio su risorse o corsi utili?

Claudia Pintus: Certamente! Per chi è interessato a gestire al meglio la routine del proprio cane e allo stesso tempo creargli delle abitudini evitando però la rigidità, consiglio di dare un’occhiata ai corsi disponibili su disponibili su SOS Cuccioli e al corso specifico sul guinzaglio, che offrono spunti pratici e teorici per migliorare la convivenza con il proprio amico a quattro zampe. 

Con SOS cuccioli, potranno apprendere come iniziare a convivere con un cane e a costruire le basi quotidiane per una relazione equilibrata di rispetto tra referente e cane. Il cucciolo imparerà quali sono i suoi spazi e ruoli all’interno della famiglia e questo è alla base di ogni routine. Ma anche il proprietario potrà imparare come gestirlo ogni giorno e come fare diverse esperienze per farlo crescere al di fuori della monotonia.

Il corso sul Guinzaglio potrà farvi apprendere la corretta routine delle passeggiate per fido, perché, ricordiamolo, non è solo “andare a fare i bisogni”, ma dietro la passeggiata, per il nostro cane, c’è tutto un mondo da scoprire.  Avere una buona abitudine giornaliera di portare il cane a spasso per poi, una volta apprese le basi delle passeggiate, si potrà essere sempre creativi per fare le uscite in maniera diversa, almeno quella volta a settimana che ci siamo detti poco prima durante l’intervista.

Grazie, Claudia, per questi preziosi consigli. È stato un piacere averti con noi oggi.

Claudia Pintus: Il piacere è stato mio, grazie a te e a tutti i lettori de Le Zampe di Fido.

Come creare delle abitudine alternative al guinzaglio con il tuo cane? Scopri i nostri consigli

Per maggiori informazioni sui corsi menzionati da Claudia Pintus, ti invitiamo a visitare il sito di SOS Cuccioli e a scoprire il corso dedicato all’uso del guinzaglio, per imparare a gestire al meglio la routine del vostro cane.

Unisciti alla nostra community su “Le Zampe di Fido” per non perderti nulla su consigli, storie, e novità dal mondo dei nostri amici a quattro zampe.

Scopri come il nostro portale cinofilo può aiutarti a raggiungere la sintonia perfetta con il tuo cane, rispettando la sua natura.