Kennel: uno strumento cinofilo che bisogna capire

Deal Score+1
Deal Score+1

Hai mai sentito parlare del kennel? Che cos’è e perché molti lo utilizzano?

Continua a leggere, perché ti sto per condividere qualcosa di importante.

Prima di farlo, però, ti voglio dire di fare attenzione a questo: nel nostro blog verranno eliminati tutti i commenti offensivi.

Qui non si offende nessuno, si diffonde solo cinofilia, e come dico sempre io: sia buona che cattiva.

Con l’intento di renderti autonomo e consapevole delle scelte che farai per relazionarti e vivere con il tuo migliore amico.

Bene, iniziamo.

Kennel per cani: che cos’è e come usarlo

Il kennel è una “gabbietta” che di solito viene usata come trasportino in auto durante i viaggi in famiglia per uscire con il nostro migliore amico.

I cani, quando vogliono sentirsi protetti e in una base sicura, cercano una tana in cui rifugiarsi e stare tranquilli e in questo senso il Kennel è positivo.

Ma ci sono alcune persone che utilizzano questo strumento anche in casa, come scorciatoia a dei problemi comportamentali del cane.

Alcune volte sono gli stessi professionisti a consigliarlo (in modo improprio).

Quando ad esempio il cane distrugge casa, fa i dispetti o sporca, molti prendono la strada più facile rinchiudendo il cane dentro questa gabbia, invece di educarlo.

Certo, ci sono alcuni che sostengono, a seguito del suo utilizzo, come il cane con il tempo elimini tali “problemi”.

Ma questo nuovo comportamento del cane viene definito “inibizione appresa”. In pratica il nostro amico si rassegna a farlo, ma non perché avrà cambiato la sua motivazione di comportarsi in quel modo.

A volte fido poi, potrà anche non agire più così, ma finirà per generare altri comportamenti inappropriati per cercare di appagarsi in qualche modo.

Altri ancora, invece, si autolesionano le zampe o la coda perché non sanno come dare sfogo alle loro motivazioni.

In questi casi, si utilizza il kennel per lavorare sul sintomo e non sul perché il cane si comporta in questa maniera.

Dovremmo invece cercare di lavorare sul perché.

Certo ci sono anche altre persone che lo utilizzano e fanno capire al cane che sarà solo la sua tana.

Se ad esempio ci sono ospiti invadenti o bambini che fanno baccano, il cane potrà vedere il kennel come base sicura in cui rifugiarsi, ma non come prigione in cui rinchiuderlo, come ci fa notare il dottor Diego Rendini medico veterinario comportamentalista. 

Kennel per cani: il parere dei professionisti

Al di là se sia buono o sbagliato, se mi segui da un po’ saprai che in questa community io porto solo le fonti, senza dirti esplicitamente cosa devi o non devi fare.

Questo lo deciderai solo tu, riflettendo su ciò che studierai o leggerai.

I miei cani come ti dicevo non lo utilizzano, hanno le loro cucce, i cuscini su cui riposare e sono felici così.

Ho chiesto, comunque sia, ai nostri educatori e partner del progetto cosa ne pensassero.  La dott.ssa Lara Picchi, educatrice cinofila istruttrice e riabilitatrice comportamentale personalmente non lo utilizza e preferisce fare altro per educare i cani. È uno strumento che non sente di usare! Ma non lo reputa negativo. Semplicemente non lo applica al suo metodo educativo. 

Antonio Puccio, l’altro nostro educatore e istruttore cinofilo che abbraccia il metodo cognitivo-relazionale, invece, ritiene che ogni cane è a sé. Ad esempio, ci sono cani iperenergetici come i border collie che non sanno come riposarsi, sarebbero sempre attivi: utilizzando il kennel, i referenti riescono a far capire quando è l’ora di stare tranquilli, alternando, attraverso questo strumento,  momenti  di attività e riposo.

Infine, ti condivido di seguito il video da parte di un veterinario comportamentalista, il dottor Diego Rendini, citato in precedenza, che racchiude tutto quello che ci siamo detti finora, per avere ancora una prova maggiore.

Conclusioni

Il kennel per cani è uno strumento che va conosciuto adeguatamente attraverso un percorso che valuti caso per caso e che faccia capire che non sia una prigione.

È uno strumento cinofilo che richiede sempre l’intervento di un professionista, quindi non comprare un kennel per rinchiudere il cane con il fai da te  e pensare che i problemi magicamente scompaiano.

Rischi solo di fare danno.

Racconto questi e altri temi cinofili sulla mia community privata. Se non vuoi perderti nessun aggiornamento del mondo di fido e ancora non sei dei nostri, clicca sul pulsante qui in basso per iscriverti alla nostra newsletter. 

In cambio riceverai in omaggio un ebook sul gioco con il cane scritto in collaborazione con un educatore cinofilo.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Le Zampe di Fido

Le Zampe di Fido è il sito web comparatore di prodotti, consigliato dagli esperti della cinofilia, registrato nel 2019 e di proprietà di Silvia Marini. Consultalo per vivere al meglio l’esperienza con il tuo migliore amico.

Seguici sui Social

“Copyrights – 2020 lezampedifido.it  – Tutti i diritti riservati”

Le zampe di fido
Logo
Enable registration in settings - general