Raccontaci la tua storia: la trasformazione di un cane maltrattato

Deal Score0
Deal Score0

Da quando ho inaugurato questo sito web, ho sempre cercato di aiutare chi mi segue a capire come prenderci cura del nostro amico a 4 zampe. In questo articolo, per esempio, puoi scoprire quali sono gli errori da evitare e come fare a rispettare il tuo cane nel suo percorso di educazione.

Perché? Perché noi lo amiamo, fa parte della nostra famiglia, lo consideriamo in molti casi come il nostro migliore amico e vogliamo prenderci cura di lui anche perché, come dico sempre: 

 

 

Noi molto probabilmente avremo più cani nel corso della nostra vita, ma lui avrà solo noi come padroni”.

Ma è così per tutti? Purtroppo no…

Secondo il Rapporto Zoomafia 2020 della Lav, infatti, si calcola che nel 2019 ci sono stati circa 16 indagati al giorno, uno ogni 90 minuti, per reati a danno di animali (tra cui cani). Tutto ciò nonostante le mille leggi che ci sono per proteggerli, come l’articolo 544-ter del Codice Penale.

 Nonostante questo, però, c’è ancora qualcuno che continua a considerare l’essere umano come “superiore” rispetto ai cani e agli animali in genere…

Per fortuna, però, anche tra noi umani, esistono degli “angeli”. Delle persone speciali che si prendono cura dei nostri amici più sfortunati, impegnandosi a rendere la loro vita più felice.

In questo articolo, racconterò la storia di uno di loro.

 

L’Angelo di cui oggi ti voglio raccontare vive in campagna, nella tipica campagna italiana. Quella dove non senti l’odore dello smog, i clacson che suonano, il traffico a ogni ora del giorno e della sera. Dove si trascorre molto probabilmente una vita più sana e a contatto con la natura.

Bene, durante una delle sue passeggiate nota subito un pastore tedesco denutrito e molto impaurito (che da questo momento chiameremo col suo nome: Rocky).

 Il nostro angelo cerca di avvicinarsi e di fare amicizia con lui. Rocky però non ne vuole proprio sapere, sembra quasi spaventato.

Decide, così, di lasciare ogni sera un piatto con del cibo fuori dal suo cancello per farlo nutrire senza nessuna paura.

Fino a quando, un giorno, si sfiora la tragedia.

Era sera, faceva molto buio, e Rocky si reca verso la casa del suo “angelo” per prendere il cibo che ogni giorno gli faceva trovare davanti al suo cancello. Quel giorno però…

Quel giorno Rocky sbaglia strada e va alla casa dei vicini. Niente di male, direte voi.

Non proprio, perché i vicini avevano 3 rottweiler che aggrediscono immediatamente Rocky.

Nonostante sia pieno di sangue, trova la forza di scappare e arrivare davanti al cancello del suo “angelo” che, appena lo vede, capisce che deve soccorrerlo, anche se i dubbi che ce l’avrebbe fatta erano molti.

Rocky, infatti, aveva tante ferite su tutto il suo corpo ed era un po’ vecchiotto (aveva 7 anni). Gli furono messi 67 punti e mangia solo di lato poiché ha un buco nella guancia.

Ma è ancora col suo angelo, fa parte della sua famiglia ed è diventato un cane fedelissimo al suo padrone, nonostante sia un po’ diffidente con gli estranei.

Quindi, quando anche tu vedi uno dei nostri amici per strada, che magari è stato maltrattato, che sta soffrendo, non voltare lo sguardo da un’altra parte, non attraversare la strada per non vederlo e non sentirti in colpa. Accoglilo, invece, nella tua famiglia. Se lo farai, scoprirai l’amore incondizionato che soltanto un cane può darti.

Vuoi raccontare anche tu la storia del rapporto con il tuo cane e farla comparire insieme a quella di Rocky e di Mariano, Bauschan e Tyche?

 SCRIVIMI SUBITO e la vedrai pubblicata su lezampedifido.it

      Le Zampe di Fido

      Le Zampe di Fido è il sito web comparatore di prodotti, consigliato dagli esperti della cinofilia, registrato nel 2019 e di proprietà di Silvia Marini. Consultalo per vivere al meglio l’esperienza con il tuo migliore amico.

      Seguici sui Social

      “Copyrights – 2020 lezampedifido.it  – Tutti i diritti riservati”

      Le zampe di fido
      Logo
      Enable registration in settings - general