Come giocare con il cane: focalizzati sulla sua vista olfattiva

Come giocare con il cane: focalizzati sulla sua vista olfattiva

Sapevi che il cane vede con il naso? Il fiuto di Fido capta tante cose. Non solamente se una persona può essere buona o cattiva, se può fidarsi o meno, ma attraverso l’odore il tuo migliore amico riesce a creare un’immagine mentale precisa dell’oggetto che ha annusato.

Dato il risveglio della primavera ci ritroviamo un po’ tutti con tanta energia da vendere. Così per divertirti insieme al tuo migliore amico in queste belle giornate di sole, potresti creare un gioco sfruttando il suo fiuto. Sapevi infatti che il tartufo dei cani (il naso) che molti padroni vorrebbero riempire di coccole, contiene 300 milioni recettori, contro i 6 milioni dell’essere umano? Grazie a questo olfatto così sviluppato fido riesce a ricreare nel proprio cervello una corrispettiva immagine dell’oggetto appena fiutato!

La dimostrazione scientifica

In un recente studio pubblicato da Journal of Comparative Psychology si sostiene che il cane non associ l’odore solamente al buono o cattivo. Questo odore veicola informazioni precise. Già da tempo proprio perché si riconosceva tale capacità nel cane, l’uomo collaborava con fido in attività di salvataggio o di ricerca. Ai cani venivano fatti annusare degli indumenti per ritrovare delle persone ben precise. Così per avvalere ulteriormente questo atteggiamento, dei ricercatori del Max Planck Institute For the Science of Human History hanno valutato il comportamento su un campione di 48 cani, 35 dei quali erano o cani poliziotto o avevano a che fare con la ricerca. Ai cani veniva fatto odorare un loro giocattolo preferito, poi lasciati in una stanza, l’oggetto veniva trascinato e nascosto. Oltre a richiedere di ricercare questo oggetto ad alcuni cani veniva richiesto di trovare un diverso oggetto: ma i cani,  trovandolo continuavano comunque la ricerca del loro giocattolo preferito, in quanto capivano che non era quello giusto da ritrovare! Questo perché avevano costruito nel proprio cervello un’immagine ben precisa.

Allora, come tenere impegnato il cane?

Dato questo esperimento prova a nascondere l’oggetto preferito del tuo cane dopo averglielo mostrato e successivamente, invita il tuo cane nella ricerca. Nei primi tempi ovviamente avrà bisogno di te non dovrai lasciarlo da solo. Per ogni nuova attività da fare insieme è consigliabile lo stesso approccio educativo-relazionale dei giochi di attivazione mentale già spiegato in un post precedente. Se vorrai, racconta la tua esperienza nei commenti!

2019-05-07T10:21:29+00:00

Leave A Comment